Venerdì 21 gennaio sono stati consegnati i diplomi della XXV edizione del Master in Gestione di Imprese Sociali, l’iniziativa formativa targata Euricse ed Università di Trento avviata nel 1995. Li hanno ricevuti “virtualmente” i diciassette corsisti, provenienti da tutta Italia, che hanno frequentato l’anno accademico 2020/2021, e che una volta terminato il proprio percorso hanno potuto avviare una carriera professionale nel mondo del terzo settore. In questi mesi, altri corsisti stanno frequentando le lezioni frontali della XXVI edizione del Master GIS, mentre le iscrizioni per l’anno 2022/2023 apriranno a maggio.

La consegna dei diplomi

Nell’introdurre la cerimonia virtuale di consegna dei diplomi, il prof. Marco Bombardelli, direttore del Master, ha rinnovato i propri auguri agli ex corsisti per il loro futuro professionale, ed ha sottolineato la formula vincente di questo master universitario che da oltre 26 anni forma i nuovi “manager del sociale”. «Da una parte – ha detto Bombardelli – si tratta di un’occasione per apprendere conoscenze specifiche indirizzate a lavorare con qualità nel mondo del terzo settore; dall’altra questo master rappresenta una preziosa possibilità per costruire relazioni con i colleghi e i docenti, che potranno perdurare nel tempo».

prof. Marco Bombardelli, direttore del Master GIS

L’incontro è poi proseguito con giro di tavolo virtuale, al quale hanno partecipato Giusi Valenti, referente di Consolida TrentoFrancesca Fiori, coordinatrice di CSV Trentino (entrambi gli enti sono partner di progetto) e Delia Usai, ex corsista del Master GIS ed ora Business Advisor di Impact Hub Trentino, che è stato tra i casi studio analizzati nell’ultima edizione del master. Tutte e tre le protagoniste, seppur con modalità e tempistiche differenti, hanno incrociato le loro esperienze personali e professionali con il master.

Il clou della cerimonia si è avuto con la consegna virtuale dei diplomi, momento nel quale è stata data anche voce agli ex corsisti che hanno raccontato la loro esperienza di stage e la loro attuale occupazione.

In chiusura, il prof. Luca Fazzi, docente al Master GIS, ha rinnovato i propri auguri ai neo diplomati per un roseo futuro professionale, ed ha sottolineato come il mondo del terzo settore sia sempre alla ricerca di forze giovani e competenti anche in un momento in cui tanti servizi e attività sentono la necessità di essere ripensati.

Un ringraziamento va a tutti i partner e a tutte le organizzazioni che si sono messe a disposizione per essere analizzate come “caso studio” e per accogliere gli stage che ricoprono un ruolo fondamentale all’interno del programma formativo. Infine, un particolare ringraziamento va alla Fondazione CARITRO per il prezioso rinnovato supporto.

La formula del Master GIS

La formula del Master GIS è ormai consolidata e collaudata per chi vuole specializzarsi nel non profit, e prevede sei mesi di didattica da novembre ad aprile, suddivisi in docenze (180 ore), seminari di attualità e approfondimento (32 ore), laboratori (150 ore) con lavori di gruppo, esercitazioni, visite aziendali, simulazioni e casi studio. In più cinque mesi di stage full time, da maggio a settembre in imprese sociali ed organizzazioni non profit nazionali ed europee. E al termine del percorso, è ormai riconosciuto l’alto tasso di placement, quasi al 90%.

Dal 1995 ad oggi sono più di 400 i giovani che hanno “calcato le aule” del Master GIS e si sono messi alla prova nei tirocini formativi. Una community consolidata di ex alunni, oggi efficacemente inserita nel mondo del lavoro. Nel complesso, il programma formativo ha durata annuale e offre ai propri corsisti gli strumenti gestionali per comprendere le caratteristiche fondanti, le potenzialità di sviluppo e modalità operative delle imprese sociali. Il Master si rivolge a neo-laureati nei cicli triennali, specialistici o magistrali – in tutte le discipline – interessati ai temi dell’economia sociale, dell’imprenditoria e del management.

La storia

Era il 1995 quando l’Istituto Studi Sviluppo Aziende Non profit (ISSAN) dell’Università di Trento – oggi Euricse – promosse la prima edizione del Master sotto forma di corso post-laurea di 150 ore. Già l’anno successivo l’esperienza divenne annuale con l’aggiunta dei tirocini formativi. In seguito alla riforma universitaria ministeriale, nel 2002 il corso post-laurea ottenne il titolo legalmente riconosciuto di Master universitario di primo livello, mentre il nome Master GIS venne coniato nel 2006. Nel 2008 la nascita di Euricse, che da allora è ente gestore dell’iniziativa formativa. Dal 2016 il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale e la Facoltà di Giurisprudenza si sono affiancati allo storico sostegno offerto dal Dipartimento di Economia e Management.

I numeri del Master GIS

•         25 – docenti e ricercatori

•         400 – frequentanti dal 1995 ad oggi

•         6 mesi – didattica (362 ore)

•         5 mesi – tirocinio

•         61% – studenti da fuori regione

•         40% – iscritti laureati all’Università di Trento

•         87% – placement nel periodo tra i 6 e i 12 mesi post master

•         52% – corsisti occupati nella stessa organizzazione che li ha ospitati durante il tirocinio

Per informazioni visita il sito ufficiale www.mastergis.eu.